11/12/2019

Primi spunti per il 2020

Si sta per chiudere un anno estremamente positivo per il mercato del credito: il restringimento degli spread, unito ad un’ulteriore discesa dei tassi risk free ha consegnato un anno con ritorni per il mercato del credito High Yield vicini alla doppia cifra, che hanno più che compensato le perdite registrate nel 2018.

Come sempre alla fine dell’anno si comincia a pensare a come approcciare i 12 mesi successivi, ed in questo pezzo, unito ad altri che seguiranno nelle prossime settimane, daremo qualche spunto sulle principali variabili che potrebbero influenzare i ritorni del prossimo anno del mercato del credito ad alto rendimento.

Oggi ci concentreremo sugli spread di credito. Infatti quando si approccia qualsiasi asset class, una delle prime domande da porsi è: in ottica storica, il mercato è caro o cheap?

 

Nel caso del mercato del credito per rispondere a questa domanda si guarda agli spread di credito, che possono essere rappresentati dagli spread to worst. Nei due grafici seguenti abbiamo rappresentato l’evoluzione storica negli ultimi 10 anni di due indici rappresentativi del mercato del credito High Yield europeo ed emergente, in aggiunta alla loro media storica, ed alla loro volatilità.

Quello che balza immediatamente all’occhio è che in questo momento gli spread di credito per entrambi questi segmenti sono sotto la loro media, il che ci fa pensare che in questo momento il mercato non sia particolarmente attraente

Tra i due segmenti quello che in ottica storica sembrerebbe meno interessante è il mercato Europeo, con spread vicini alla seconda standard deviation negativa.

 

Figura 1 Spread to Worst Mercato HY Europeo (H9PC Index)

In questo genere di situazioni aggiungere duration in maniera significativa potrebbe sì aiutare a generare un rendimento maggiore, esponendo però l’investitore a maggiori rischi nel caso gli spread dovessero allargare (come successo nel 2018).

La parte a breve termine della curva di credito rimane dunque la nostra parte preferita, perché riteniamo possa essere il segmento tramite il quale si possono generare ritorni interessanti in un contesto di tassi negativi, senza esporre il portafoglio ad un significativo rischio di duration (sia di tasso che di spread).

 

Figura 2 Spread to Worst Mercato EM HY (EMHB Index)

Per generare un rendimento maggiore il mercato Emergente può venire in soccorso, offrendo rendimenti che seppur cari in ottica storica, risultano essere più interessanti in valore assoluto rispetto al mercato Europeo. Questo pick-up di rendimento viene richiesto dagli investitori in quanto ai mercati emergenti viene spesso associato un livello di rischio maggiore, remunerato però da spread più generosi. Attraverso una diversificazione elevata di portafoglio si possono evitare i rischi idiosincratici tipici di questa parte del mondo.

La nostra idea su come approcciare il mercato è dunque quella di partire con una duration ridotta quantomeno all’inizio dell’anno. Nonostante le manovre di QE da parte della BCE e un atteggiamento supportive da parte della FED daranno sostegno al mercato, a nostro avviso non mancheranno picchi di volatilità per aggiungere rischio di credito a livelli più interessanti, visti i potenziali rischi che potrebbero manifestarsi nel corso del 2020 (crescita Cinese in rallentamento, Brexit, elezioni regionali in Italia, elezioni presidenziali in USA).

Contributo a cura di
Emanuele Gerletti e Francesco Vicino - responsabili dei fondi obbligazionari globali CB - Accent (Lux) Swan Short-Term High Yield  e CB - Accent (Lux) Swan Ultra Short-Term Bond

 

 

 


© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.