04/05/2021

Prosegue la rotazione settoriale sui mercati azionari

In assenza di particolari notizie ieri Wall Street ha chiuso in rialzo dello 0,27% a 4192,66 punti (grafico a destra) mantenendosi senza problemi sopra al primo supporto a 4175: il tema della riapertura delle economie in Europa e Stati Uniti mantiene positivo il tono dei mercati e salgono soprattutto i settori legati a questo tema, mentre perdono terreno i tecnolgici nonostante le ottime trimestrali della scorsa settimana: il Nasdaq ha infattii perso mezzo punto nonostante il +0,82% della Apple, frenato dal -2,33% di Amazon, dal -0,77% di Facebook e dal -0,44% di Google.
Poco mossi i bancari mentre continuano a salire i titoli petrliferi con Chevrn che guadagna il 2,39% ed Exxon Mobil il 2,76%. Il petrolio WTI apre questa mattina a 64,50 dollari al barile.
I mercati europei aprono a loro volta in rialzo recuperando le perdite di ieri e anche gli asiatici hanno chiuso positivamente con Sidney che sale dello 0,56%, Hong Kong dello 0,91% e Seul dello 064%. Unica eccezione Taiwan che perde l'1,68%.
Poco mosso il mercato obbligazionario con il TBond a 157,50 e il rendimento del Treasury decennale fermo a 1,61% ed è stabile anche il mercato dei cambi con l'euro a 1,2020.
La giornata odierna è povera di dati macro significativi: nel pomeriggio avremo la bilancia commerciale americana di marzo, attesa a -74 miliardi di dollari e quindi gli ordini all'industria per lo stesso mese.


© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.